Calciotavolo

SESSANA (1982) Flag of Italy

 

14-05-14

Home
Il club
La squadra
Sessanachannel
Settore giovanile
Contatti
Albo d'Oro
Sessa da visitare
I link
Il calcio da tavolo
Condizioni d'uso
Trofeo Italia
Area riservata
Coppa Vittoria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

 

 

 

tiro1

 

 

 

 

 

 

Il calcio da tavolo. 

Che cos'è il "calcio da tavolo"?


Il Calcio da Tavolo è la versione agonistico/sportiva del gioco "Subbuteo". Il Subbuteo venne inventato negli anni '40 da un ornitologo inglese, Peter Adolph, con l'intento di creare una replica in miniatura del gioco del calcio. Il gioco, nella sua composizione minima, è formato da un panno di tessuto di colore verde su cui è riprodotto in scala il tracciato di un vero campo da calcio, due squadre di dieci miniature con sembianza umana dotate di base di appoggio semisferica più un portiere fissato ad una asticciola, due porte, ed una pallina di proporzioni sovradimensionate rispetto agli altri oggetti.

 

Le miniature vengono colpite dai giocatori "a punta di dito" e così sospinte verso la palla. Le regole ricalcano, con i dovuti adattamenti, quelle del vero gioco del calcio: rimesse laterali, calci di punizione e di rigore, fuorigioco e calci d'angolo.
Uno degli aspetti più avvincenti è che non esistono schemi preordinati o vincoli meccanici di alcuna sorta, quindi ogni giocatore è libero di disporre e muovere le proprie miniature sul campo di gioco come ritiene più opportuno.
Inizialmente le miniature erano figure bidimensionali disegnate su del cartoncino ed inserite su di una base semisferica. Questa versione, conosciuta come "flats" venne soppiantata negli anni sessanta dall'introduzione di miniature tridimensionali realizzate in plastica e con un peso all'interno della base che conferiva maggiore stabilità e precisione di gioco. Di questo tipo di miniature si susseguirono negli anni diverse versioni. Le prime a comparire sul mercato erano composte da una figura di calciatore che costituiva un unico corpo con un piedistallo di forma circolare che a sua volta veniva incastrato nella base di gioco. Successivamente vennero prodotte delle miniature composte di tre parti: la base di gioco, il dischetto dotato di una fenditura trasversale, e la figura di calciatore con i piedi che terminavano su di una barretta che serviva ad incastrarla sul dischetto. Questa sicuramente è stata la più diffusa ed anche la più bella tra i tipi di miniatura prodotti dalla Subbuteo, inoltre, la qualità di gioco che si riusciva a raggiungere era di buon livello; purtroppo la produzione cessò all'inizio degli anni ottanta quando iniziò il lento declino della diffusione del gioco.
Negli anni seguenti si verificò un progressivo peggioramento della qualità delle miniature prodotte: se da un lato il nuovo tipo di figura, dotata di un perno centrale al posto della classica barretta, rendeva più difficile la rottura della miniatura, dall'altro le basi di appoggio diventavano sempre più tondeggianti ed irregolari non consentendo così una resa agonistica accettabile.
E' proprio per questi motivi che iniziarono a comparire miniature prodotte in maniera semi-artigianale da alcuni appassionati. La federazione internazionale F.I.S.T.F. stabilì i vincoli di dimensione e peso a cui le miniature dovevano sottostare per poter essere utilizzate nei tornei ufficiali; il primo passo dell'indipendenza del Calcio da Tavolo dal Subbuteo era stato fatto.
La multinazionale Hasbro, che nel frattempo aveva rilevato la Waddington come produttrice del Subbuteo, nel frattempo introdusse un nuovo tipo di miniatura decisamente migliore delle precedenti e più vicina come caratteristiche a quelle professionali; la figura rimaneva quella classica con il perno centrale, ma la base di gioco era completamente ridisegnata ed era formata da un unico pezzo di plastica piena senza nessun peso all'interno. La parte a contatto con il campo di gioco è notevolmente più ampia di quella delle versioni precedenti e consente una maggiore scorrevolezza a scapito però della possibiltà di praticare il gioco di effetto.

Come si gioca a Subbuteo / calcio da tavolo?

Si gioca in due; ogni giocatore dispone di una squadra di calcio in miniatura (11 giocatori + un portierino di riserva). Ovvimante lo scopo e' segnare piu' dell'avversario.
Esistono anche le competizioni a squadre, che prevedono uno scontro contemporaneo su quattro campi diversi di due formazioni formate da quattro giocatori (il computo del risultato finale è molto simile a quello della Coppa Davis di Tennis). Il risultato ottenuto su ciascun tavolo formera' il risultato finale. Puoi trovare le regole ufficiali dettagliate nella sezione
download del sito.


Dove trovo il materiale per giocare?

Esistono fondamentalmente 2 tipi di materiali: commerciale (Zeugo, Hasbro, Parodi) e professionale (es. Extreme Work, Profibase, Astrobase, etc.).
I materiali commerciali si trovano in genere nei negozi di giocattoli o cartolerie e ovviamente su internet; i materiali professionali si trovano in vendita on-line oppure direttamente dai produttori che si presentano con stand ai tornei. Ovviamente c'e' un mercato dell'usato.
In vendita si possono trovare, per entrambi i tipi, porte, panni da gioco, squadre, palloni, portieri e lucidi.


E meglio acquistare materiali standard o materiali professionali?

Per iniziare vanno benissimo quelli che si trovano in commercio nei negozi di giocattoli, poi successivamente, frequentando club o tornei, si potra' provare l'effettivo miglioramento di gioco che si ha con in materiali professionali

In cosa sono diversi i materiali professionali?

Sostanzialmente nei materiali usati per costruirli: le porte sono in ferro anziche' in plastica, le basette in plexyglass o PVC e i portieri in metallo.
Il campo piu' vasto e' quello delle basette, ce ne sono molti tipi, ma l'importante e' che devono essere omologati dalla federazione. Cambiano nel peso, nel diametro, nella svasatura e la composizione plastica. Tutte queste combinazioni portano a variare le fasi cruciali del gioco, come l'aggancio, la scorrevolezza ed il tiro.


Come si lucidano le miniature?

Prima di iniziare la partita è opportuno per avere una migliore resa lucidare le miniature affinché esse possano scorrere senza impedimenti sul campo; per effettuare questa operazione è necessario un panno ed ovviamente un lucido adeguato.
I fornitori di materiale professionale offrono alcune scelte, ma potrete constatare da soli che avete la risposta, in piena economicità direttamente a casa vostra; difatti, prodotti atti alla lucidatura dei mobili spruzzati sulle vostre basi e quindi strofinati su di un panno morbido, vi permetteranno di verificare un'ottima resa sul campo.

polish


Su che tipo di superfici si gioca?

Il regolamento prevede la possibilità di utilizzare sia il campo di tipo Subbuteo Astropitch sia il panno standard in simil-cotone, sia altri tipi di superfici da gioco come: Greenpitch, Astroturf PRO, EXTREME PITCH e ZEUGOPITCH (prodotti questi ultimi non disponibili nei negozi); tuttavia la tendenza è quella di utilizzare gli Astropitch che sono campi più "veloci" e quindi adatti ad un gioco più spettacolare e uniforme, ma soprattutto permettono di avere una omogeneità tra le superfici da gioco, il che è naturalmente molto importante. Le superfici da gioco soprattutto di tipo simil-cotone tendono a prendere caratteristiche irregolari l'uno dall'altro (irregolarità delle linee di bordo campo, il classico effetto dei "pelucchi" ecc...tutti episodi che soprattutto con l'"Astropitch" non si verificano).

Dove si acquistano gli Astropitch?

Quelli originali anni '70 si trovano sulle asta online in internet, mentre il nuovo Astropitch (di ottima qualità) si trova nei migliori negozi di giocattoli oppure su internet (vedi Dove trovo il materiale per giocare?).

VARIE04.

Posso utilizzare squadre dipinte da me?

Certamente, l'importante, per partecipare a tornei ufficiali, è disporre di 11 miniature con stessi colori (portierino a parte).
Per poter colorare le miniature si consiglio di utilizzare colori acrilici a base di acqua che hanno l'effetto opaco e rendono più reali le maglie e le appesantiscono meno.

Come faccio a migliorare la tecnica di gioco?

E' molto importante osservare i giocatori più esperti e giocare spesso. E' possibile anche allenarsi da soli sul proprio campo provando agganci, tiri, passaggi e simulando situazioni di gioco.
Un'altra esperienza importante (anzi probabilmente la più importante) è partecipare ai tornei ufficiali, per toccare con mano l'organizzazione e lo svolgimento di una competizione.

Dove trovo i materiali per collezionismo?

Il più grande mercato per i collezionisti è internet; esistono aste on-line oppure negozi specializzati. Si trova di tutto, dalle singole squadre HW anni 70, agli accessori, alle confezioni complete. Un tentativo anche per conoscere appassionati sono i forum.

HW, LW, zombie, cosa sono?

Queste sigle sono note a tutti gli appassionati di Subbuteo ed hanno il seguente significato: il termine HW (Heavy Weight, pesante) indica le miniature utilizzate negli anni 60-80; il termine zombie indica le miniature (per la loro infelice forma appunto "a zombie") utilizzate dal 1977 al 1980; il termine LW (Light Weight, peso leggero) indica le miniature utilizzate nel periodo 1980-2002.

figur_vergleich

 

Per maggiori informazioni sui materiali di gioco visita il sito:

  

 

  Extreme Works

 

 

 

Home | Il club | La squadra | Sessanachannel | Settore giovanile | Contatti | Albo d'Oro | Sessa da visitare | I link | Il calcio da tavolo | Condizioni d'uso | Trofeo Italia | Area riservata | Coppa Vittoria

Ultimo aggiornamento: 14-05-14